Di Frida Khalo e libri per ragazzi: mostre che voglio vedere

Tra libri, mostre e viaggi ho una lista dei desideri degna di un bambino alla vigilia di Natale e ne scopro di nuovi quasi ogni settimana (gioie e dolori). Stavolta parliamo di mostre qui a Roma, pensate per adulti ma che prevedono anche laboratori per bambini. Due sono quelle che mi attirano in questo periodo, durano fino all’estate ma considerata la mia tendenza a dire “tanto c’è tempo” devo andarci il prima possibile o mi scapperanno via. Quali sono? Quella su Frida Khalo alle scuderie del Quirinale e quella sui libri per ragazzi dagli anni ’70 ad oggi al Palazzo delle Esposizioni.

Confesso che quella su Frida Khalo non mi attirava granchè ma perché conoscevo poco il personaggio (mi metto in ginocchio sui ceci, mea culpa). Ultimamente invece mi sono documentata e ho scoperto quale persona coraggiosa, originale, passionale, tormentata, determinata, sofferente, rivoluzionaria fosse questa grande pittrice messicana. Ho scoperto che molte delle sue opere sono annoverata nel surrealismo magico (e io amo i surrealisti), che ha conosciuto Andrè Breton, che ha patito pene fisiche e d’amore ugualmente dolorose, che è stata innovativa ed ha lottato sentendosi sempre comunque imperfetta. Mi piace e mi sta istintivamente simpatica. Voglio saperne di più e insomma ho cambiato idea (e quando mi capita sono sempre molto soddisfatta) e ora voglio assolutamente vedere la mostra.

frida khalo autoritratto con collana di spine e colibrì

La mostra prevede anche laboratori per bambini a tema Frida Khalo ogni domenica dalle 16 alle 18. I piccoli possono cimentarsi nella creazioni di autoritratti dando libero sfogo alla fantasia ed esprimendo come Frida tutto il proprio mondo interiore.

L’altra mostra è di tutt’altro genere ma non posso perderla perché riguarda una delle mie grandi passioni e cioè i libri destinati a bambini e ragazzi: “I nostri anni ’70. Libri per ragazzi in Italia”. Dura fino al 20 luglio ed oltretutto è ad ingresso libero, che non fa mai male. La mostra esplora le rivoluzioni che sono avvenute nella letteratura per l’infanzia nel decennio degli anni settanta ad opera di grandi come Bruno Munari, Emanuele Luzzati, Toti Scialoja, Iela Mari, Altan, Roberto Piumini. In questo decennio è cambiata radicalmente la concezione del bambino e dei libri pensati per i piccoli.

BANNER 980X400

Cento disegni e cento titoli esposti in un’occasione preziosa per esplorare i cambiamenti dal punto di vista grafico e dei contenuti nei libri per l’infanzia che sono stati realizzati negli anni ’70. Anni ambiziosi e di grandi rivoluzioni che dovremmo un po’ rispolverare. Anche qui si tengono tutte le settimane laboratori per bambini e ragazzi dal titolo “Sembra questo sembra quello”, aperti alle scuole e alle famiglie. Qui i libri di quando mamme e papà erano piccoli diventano un modo per imparare giocando e divertendosi con forme ed animali sempre attuali.

Voi siete già andati a vedere queste mostre? Pensate di andarci da ora all’estate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...