Yoga piccolo piccolo: fosse la volta buona pure per me?

Premessa: scrivo questo post in un pomeriggio afoso con sottofondo di cane (il mio) abbaiante e ansimante per il caldo da venti minuti buoni, energie sottozero, la connessione internet traballante e una gran voglia di gennaio (l’ho già detto che odio il caldo e vorrei vivere in Svezia o alla peggio in Inghilterra?). Detto ciò io sono una persona calma, abbastanza calma, che cerca di essere calma e prendere la vita con filosofia ma non ci riesce tanto bene. Sono anni che dico che voglio iscrivermi ad un corso di yoga ma un po’ il tempo che scarseggia e un po’ il non sapere da che caspita di tipo di yoga partire (kundhalini, hatha o boh) fa si che io stia ancora rimandando. Ma prima o poi… (mi serve una mano!). Armonia, relax e calma sarebbero un bellissimo obiettivo da raggiungere.

Però potrei iniziare leggendo un delizioso libretto scritto da Lorena V. Pajalunga, illustrato da Anna Forlati ed edito da Edizioni corsare: “Yoga piccolo piccolo”. Questo è un libro da agire più che da leggere accoccolati sul divano con una bella tazza di tè (attività ora impossibile visto il caldo! Argh!). Un libro da “fare” insieme ai bambini per avviarli divertendosi nel mondo dello yoga. E sto facendo un pensierino all’idea di regalarlo a mia nipote quattrenne per passare insieme dei bei pomeriggi all’insegna dello yoga invece di Raiyoyo o l’ennesima cucina col pongo (ohm.. ohm..).

1.YOGA PICCOLO PICCOLO

In questo libro c’è un bimbetto bruno che si cimenta nelle varie posizioni yoga– che mi dicono dalla regia si chiamino asana- ispirate agli animali che ha visto durante una visita allo zoo. C’è quella del coccodrillo, del leone, della tartaruga, della tigre, del gabbiano, del cobra. Il bimbetto è bravissimo avendo dalla sua tutta l’elasticità del mondo e riproduce benissimo le posizioni in compagnia del suo fedele amico gatto in scenari esotici e rilassanti.

yoga piccolo piccolo

yoga piccolo piccolo fenicottero

(Immagini tratte dal blog di Anna Forlati)

“Yoga piccolo piccolo” è un libro semplice ma secondo me utilissimo con i bambini, per tenerli occupati in un’attività fisica e divertente quando si sono esaurite tutte le idee passatempo in un pomeriggio casalingo e magari per farli appassionare e poi iscriverli ad un corso di yoga per bambini (sì, pare si possa davvero fare!). Io credo proprio che tenterò…chissà che non mi scatti finalmente la molla dell’iscrizione a yoga e venga investita di tutti i benefici di questa disciplina di cui sento tanto parlare in toni entusiasti.

Voi praticate yoga? I vostri bambini lo praticano? Avete consigli?

Annunci

4 pensieri su “Yoga piccolo piccolo: fosse la volta buona pure per me?

  1. Iscriviti, dai! Non pensare al tipo di yoga (lo hatha yoga e’ un po’ tutto lo yoga, nel senso che gli altri tipi sono delle “invenzioni” occidentali tratte dallo hatha). Io ho scoperto di volermi iscrivere da sei anni e, finalmente, a marzo ho cominciato. I miei bambini sono incuriositi, ma non so se riuscirei a coinvolgerli un po’ di più con l’aiuto di questo libro delizioso. Da provare!

  2. Devo farlo, è tanto che voglio provarlo e poi mi servirebbe proprio! Quindi dici che mi iscrivo ad un corso a caso? Vorrei iniziare con qualcosa di soft senza tentare di contorcermi in posizioni assurde (la mia coordinazione non è il massimo) ;)

  3. Io faccio uno yoga che forse è un po’ lento (almeno così dice una mia amica che pratica con un altro insegnante e da molto più tempo di me). Ma per ora va bene così: anche io non mi sento super atletica (anche se negli ultimi 15 anni ho sempre fatto sport). Questo corso e’ vicino casa, l’insegnante e’ preparata e io mi sento soddisfatta. Quando mi stuferò, cambierò. L’importante è aver cominciato. Tu potresti scegliere il corso sulla base della comodità, della vicinanza o anche sul piacere che hai provato dopo la prima lezione. :)

  4. Mi sembra un’ottima filosofia :) Vista la pigrizia iniziale che mi blocca credo che seguirò il tuo consiglio di basarmi sulla comodità, la vicinanza e sulle sensazioni…poi l’importante è partire, una volta fatto il primo passo è tutto più facile :) Buono yoga allora e a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...