“Una serie di sfortunati eventi”: Netflix colpisce ancora

Ve ne avevo parlato nel post con i 5 suggerimenti di cose belle da vedere su Netflix con i bambini. L’avevo fatto sulla fiducia ma ci ho preso in pieno (tsè tsè). D’altra parte le premesse erano ottime e la curiosità dopo aver visto anni fa il film con Jim Carrey era alle stelle, anche se ammetto di non aver letto i libri. I piccoli fratelli Beaudelaire mi aspettavano ed ho divorato la serie. Se avete bambini grandicelli con un po’ di senso dell’umorismo non esitate a godervi una bella maratona insieme sul divano. E’ disponibile una prima stagione da 8 episodi che scorrono via veloci e vi faranno amare Netflix ancora di più (ma su quello mi sa che state messi già molto bene come me).

Di cosa parla

La storia – sia  nella serie tv che nei libri – ci viene narrata da Lemony Snicket, che è anche uno dei personaggi della storia (seppur periferico). I protagonisti sono i piccoli Klaus Violet e Sunny Baudelaire, tre fratelli che perdono tragicamente i genitori in un incendio. In assenza di altre figure più autorevoli (e anche per una serie di magheggi e sotterfugi) vengono quindi dati in affidamento al Conte Olaf: uno strampalato e cattivissimo attore teatrale che ha come unico obiettivo quello di impadronirsi della loro fortuna, perché i Baudelaire sono molto molto ricchi. I Baudelaire provano quindi in tutti i modi di sfuggire al perfido conte Olaf cercando di essere affidati ad altri tutori ma sembrano essere perseguitati dal malvagio conte ovunque vadano… Da qui mille avventure tutte da gustare che non voglio raccontarvi.

una-serie-di-sfortunati-eventi-baudeaire

Perché vederlo

  • Klaus, Violet e Sunny sono dei bambini speciali e adorabili: Violet ha un talento straordinario nell’inventare strumenti e soluzioni, Klaus è un grande conoscitore di libri e Sunny seppur poppante ha un’innata simpatia e doti intuitive. Dei personaggi che restano nel cuore.
  • E’ una storia surreale, assurda e allo stesso tempo piacevole nel suo essere impostata con il tipico ritmo della narrazione delle fiabe per bambini.
  • Alterna alla perfezione momenti seri e “alti” grazie ad un lessico variegato, spiegazioni di parole nuove e citazioni a momenti umoristici e divertenti. I due registri comici e drammatici si mescolano benissimo: è una storia un po’ macabra e con situazioni drammatiche ma allo stesso tempo buffa, bizzarra, ricca di umorismo nero e situazioni assurde.
  • Ha un’estetica meravigliosa che è stata definita come un perfetto mix tra Tim Burton e Wes Anderson. Tutta la serie ha un’atmosfera retrò ed uno stile unico e riconoscibile che sembra sospeso in un tempo indefinito.
  • E’ una serie leggera e divertente ma allo stesso tempo ricca e profondo. Una serie perfettamente godibile a vari livelli anche dagli adulti.

Voi l’avete già vista? Che ne pensate?

 

Annunci

Cosa vedere con i bambini su Netflix: 5 consigli

A scrivere questo post siamo io e Holly, la cagnolina nuova arrivata in famiglia dal canile con furore  meno di un mese fa. E’ domenica dopo pranzo, siamo sul divano col termosifone al massimo e un plaid sulle gambe perché fuori si gela e c’è aria di neve (anche se a Roma qualcuno ci salvi da questa sciagura), il sonno che incombe, tanta sana pigrizia ma anche voglia di buttar giù i pensieri sullo schermo. E mi è venuto in mente che la domenica d’inverno senza impegni particolari e col brutto tempo va passata in totale relax in compagnia di Netflix. Ecco la premessa è che se non avete ancora fatto l’abbonamento lo dovete fare e non ve ne pentirete. Certo diminuirà la vostra voglia di vita sociale ma dai si può correre questo rischio! Vabbè io divoro serie su Netflix quindi sono di parte…

Ecco allora 5 suggerimenti random di contenuti Netflix dedicati ai bambini ma – come al solito in questo blog –  niente male anche per i grandi. Su Netflix c’è tutta una sezione kids appunto dedicata ai più piccoli dove trovate una vastissima scelta per gusti ed età diverse, Non rimanerne soddisfatti è impossibile! Ecco cosa vi consiglio io per iniziare.

  • Trollhunters: del regista Guillermo del Toro e prodotta dalla Dreamworks è una serie tv in 26 episodi in esclusiva Netflix. Per bambini (non piccolissimi) è ben strutturata, non ripetitiva, avvincente, vivace e confezionata per intrattenere in allegria sul divano tutta la famiglia. I protagonisti sono 3 ragazzini, Jim, Tobias e Claire che vivono nella città di Arcadia sotto la quale si trova una vasta popolazione di trolls. Jim un giorno si imbatte in un amuleto che lo investirà del ruolo di protettore del trolls buoni dando il via ad una serie di avventure che si intrecciano con la vita reale e normalmente banale di tutti i ragazzini.

trollhunters

  • Shrek: chi non conosce il grosso orco verde e buono Shrek, ciuchino, Fiona e il gatto con gli stivali? Per voi sarà una piacevole riscoperta e per i bambini un primo incontro entusiasmante e divertente.

locandina-shrek

  • Kung fu panda: anche la saga del panda Po e gli insegnamenti zen del maestro Shifu sono una garanzia di umorismo, azione e tenerezza da godersi insieme in una domenica oziosa.

kung-fu-panda

  • Lego movie: per tutti gli amanti dei mattoncini più famosi del mondo, il film è la storia di Emmet un personaggio Lego ordinario e obbediente a cui viene affidata la missione di salvare il mondo.

the-lego-movie

  • Sta poi per arrivare dal 13 gennaio “Lemony Snicket una serie di sfortunati eventi”, una serie prodotta da Netflix tratta dai libri omonimi e dall’omonimo film del 2004. Narra le avventure di tre orfani che alla morte dei genitori vengono affidati al malvagio conte Olaf, interessato solo ad impossessarsi del loro soldi. Ha un grande cast e promette molto bene per cui anche io non vedo l’ora di vederla.

lemony-snicket-netflix