5 cose che sto imparando dallo yoga (utili anche per mamme sotto stress)

Pratico yoga ormai da due anni e più entro in contatto con il mio corpo e la mia mente in modo approfondito più mi accorgo di quanto questi due disgraziati si diano da fare per essere due cose separate che fanno fatica ad andare d’accordo. Ci sono giorni migliori e giorni invece in cui ho il collo bloccato, le spalle rigide, la schiena dolorante, l’occhio che traballa per lo stress e la testa che viaggia da qui a quante magliette ho da stirare mentre invece dovrei rilassarmi stesa sul tappetino pensando solo al qui ed ora. No non sono psicopatica ma la capacità di rilassarmi non è mai stata il mio forte, ecco. Ci stiamo lavorando. Vorrei quindi condividere con voi qualche insegnamento che mi sta dando lo yoga, utile in situazioni di stress in cui ci troviamo tutti e ancora di più le mamme.

yoga-1

  • Respira. Sembra una cosa scontata e banale ma troppo spesso ci scordiamo di respirare e di farlo nel modo giusto. Il respiro lento e calmo che parte dalla pancia per poi estendersi al torace, alle clavicole e alla testa invece ci ossigena, ci rigenera, aiuta a eliminare la negatività e riportare calma nella mente. Quando l’ansia ci assale prendiamoci un momento per respirare davvero.
  • Non dire non ce la faccio ma accetta i tuoi limiti. Quando ci si cimenta in una posizione yoga avanzata dire “non ce la farò mai” porta solo al risultato di bloccarsi e non farcela davvero (lo so bene perchè l’ho fatto e lo faccio). E’ invece importante provare e ascoltare il proprio corpo per capire fin dove si può arrivare ed avere pazienza di riprovare la volta successiva.
  • Abbi pazienza. Ecco la pazienza, questa sconosciuta. A volte è proprio difficile e vorremmo solo lanciare qualcosa contro il muro o sfogarci col primo che ci capita a tiro (poraccio come diremmo a Roma!), è vero. Però la pazienza praticata un po’ per volta a piccoli passi porta a grandi risultati. Per una mamma poi la pazienza è proprio la condizione essenziale per affrontare la giornata senza dare di matto.
  •  Rilassa il viso e sorridi. Può sembrare una cosa molto zen e poco pratica ma in realtà tutti i giorni concentriamo tantissime tensioni sulla mascella e tendiamo a contrarre il viso. Questo – oltre a facilitare la comparsa delle rughe e noi non le vogliamo mica – non fa altro che farci affrontare la giornata nel modo sbagliato. Eliminiamo le contrazioni sul viso e proviamo a sorridere.
  • Sii gentile. Gentilezza chiama gentilezza, proviamo noi per prime ad essere gentili con gli altri e verremo quasi sicuramente ricambiate. O se non succederà ci sentiremo comunque bene con noi stesse e a posto con la coscienza.

Tentar non nuoce, no? Mamme o no aiutiamoci noi per prime a pensare pulito e vivere meglio.

Annunci